Consiglio Ordine Nazionale Dottori Agronomi e Dottori Forestali

ULTERIORI PECISAZIONI SULLO SVOLGIMENTO DELL’ATTIVITA’ PROFESSIONALE ALLA LUCE DEL DPCM 22/03/20 E DELLE ORDINANZE DI REGIONE LOMBARDIA 514-515

Care Colleghe e cari Colleghi,

sono giunte al sottoscritto ed ai collaboratori della Federazione, nella mattinata di oggi, numerose richieste di chiarimento riguardanti l’applicazione alla nostra attività lavorativa, del DPCM 22/03/20 e sulle Ordinanze 514-515 di regione Lombardia.

Pur essendo stata inserita la nostra attività professionale tra quelle” essenziali” nel DPCM, voglio precisare che le disposizioni contenute in ENTRAMBI i provvedimenti sono vigenti e vanno rispettate (almeno fintanto che uno dei due non venga impugnato o annullato da chiunque ne abbia interesse).

Pertanto, ribadisco che quanto esposto, nella precedente comunicazione di ieri 22/03 (prot n°139) rimane pienamente valido, anche in presenza del DPCM 22/03/20. Quindi le attività degli studi professionali rimangono sospese nel territorio lombardo, salvo quelle relative ai servizi indifferibili ed urgenti o sottoposte a termini di scadenza.

Quello che tuttavia, mi preme richiamare con maggior forza, al di la delle interpretazioni in punta di legge dei vari provvedimenti, è di invitarvi a non usare le incertezze delle norme per trovare per forza scappatoie ed eccezioni se non per motivi veramente urgenti e non differibili.

Ribadisco ancora che questo è il momento della responsabilità in cui le scelte di tutti noi possono valere il futuro nostro, delle nostre famiglie e della nostra regione. Pertanto, vi esorto, nuovamente, pensando soprattutto alle fasce più esposte della popolazione a rimanere a casa. #iorestoacasa

Saluti a tutti

IL PRESIDENTE

Dottore Agronomo Marco Goldoni