RSS
Consiglio Ordine Nazionale Dottori Agronomi e Dottori Forestali

Archivio News

  • Martedì 20 marzo 2012
    Indispensabile avvalersi sempre di professionisti qualificati in campo agronomico e in materia di gestione aziendale
  • Martedì 20 marzo 2012
    La Federazione commenta la proposta della Regione Lombardia di istituire un fondo per la prevenzione del rischio idrogeologico.
  • Mercoledì 14 marzo 2012
    La Federazione interviene sul progetto governativo per assegnare terre demaniali a giovani imprenditori agricoli
  • Domenica 04 dicembre 2011
    L’attenzione di FODAF Lombardia si concentra da tempo sull’agricoltura e sulle imprese agricole collocate in zone di montagna. La parola d’ordine è: valorizzare le aree marginali.
  • Domenica 04 dicembre 2011
    L’andamento degli infortuni in agricoltura negli ultimi dieci anni ha fatto registrare un trend decisamente soddisfacente, ma non ci si deve accontentare
  • Domenica 04 dicembre 2011
    Nei giorni scorsi i dottori agronomi e dottori forestali della Lombardia associati a FODAF hanno fatto il punto sui risultati del IX° Rapporto sul 'Sistema agro-alimentare della Lombardia'
  • Domenica 04 dicembre 2011
    Contengono evidenti elementi di preoccupazione i dati resi noti da ERSAF circa il consumo di terreno agricolo contenuti nel libro “L'uso del suolo in Lombardia negli ultimi 50 anni”, recentemente pubblicato dall’ente “strumentale” della Regione Lombardia deputato alla ricerca in materia di agricoltura e foreste.
  • Domenica 04 dicembre 2011
    FODAF è intervenuta recentemente sull’annosa questione Nitrati mediante una lettera a firma del proprio presidente, Giorgio Buizza, indirizzata all’assessore regionale all’agricoltura, Gulio De Capitani, e al direttore generale della DG Agricoltura della Regione Lombardia, Paolo Baccolo.
  • Domenica 04 dicembre 2011
    I dottori agronomi e dottori forestali lombardi, riuniti sotto la sigla di FODAF Lombardia, hanno commentato la proposta di Giuseppe Politi, presidente nazionale della CIA, di avviare un percorso di aggregazione del mondo agricolo e lo hanno fatto dimostrando massima apertura verso qualsiasi ipotesi di seria integrazione di tutti i soggetti che, a vario titolo, operano nel mondo rurale.